BUSCA

Links Patrocinados



Buscar por Autor
   A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


L'aleph
(Jorge Luis Borges)

Publicidade
Un libro che sembra un labirinto. Finali sorprendenti e colpi di scena.
Personaggi mitologici, antichi e moderni. Un libro che non rispecchia nessun genere letterario, o per meglio dire li rispecchia tutti.
Borges nel libro Aleph scrive numerose storie, piccoli aneddoti, che intreccia insieme in un complicatissimo labirinto, che metaforicamente rappresenta la condizione umana, poichè ciascun uomo nella vita si perde nel mondo-labirinto e deve prendere delle decisioni, scegliere una propria strada per raggiungere la salvezza, lo scopo ultimo.
Un personaggio esemplare di questa metafora è la figura di Asterione, ossia il Minotauro, che viene rinchiuso in un labirinto e, lì costretto, decide di raccontare la sua situazione.
Egli si rivolge direttamente ai lettori, li interroga, fa loro dei chiarimenti, vuole interagire con loro. Esplicita più volte la sua libertà e superiorità, replica a quelle persone che egli non esce dal labirinto per non mescolarsi al volgo, che lo evita spaventato dalla sua unicità e autorevolezza.
Nonostante non ci siano nè porte nè serrature, egli è un prigioniero. E' unico e superiore, ma proprio per questo solo e colmo di sofferenza. Nella sua infinita casa ricerca un amico immaginario, un altro Asterione, e vive nella speranza di essere liberato da un redentore, unico e simile a lui.
Un profondo sdoppiamento dell'Io, contraddizione di parole e gesti dettati da una distorta visione della realtà.
La conclusione del racconto, interrotto bruscamente con l'uccisione del Minotauro colpito dalla spada di Teseo, stravolge ogni nesso logico e cronologico: falsato è il punto di vista che passa da quello del mostro a quello dell'eroe, falsati i tempi verbali che dal presente saltano al passato.
Borges in questo modo riesce abilmente a manipolare a suo piacimento la visione dei lettori, che vedono nel mostro una figura benigna ed ingenua mentre giudicano ingiusta e avventata l'azione di Teseo, non riuscendo più a percepire la netta differenza tra bene e male, confondendo in un vortice violenza, morte, coraggio e giustizia.
Si comprende da questo racconto come l'Aleph sia una raccolta di temi che inducono a riflettere sui problemi che nascono nella società in ogni individuo come l'emarginazione, la pietà e la solitudine, ma contemporaneamente riesce ad interessare, divertire ed emozionare.



Resumos Relacionados


- Un' Ombra Fuggitiva Di Piacere

- Il Mito Di Sisifo

- Un Posto Nel Mondo

- Alice

- Alice In Wonderland



Passei.com.br | Portal da Programação | Biografias

FACEBOOK


PUBLICIDADE




encyclopedia