BUSCA

Links Patrocinados



Buscar por Autor
   A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


L'arcobaleno Della Gravità
(Thomas Pynchon)

Publicidade
Pynchon: un nome che incute quasi paura. Qualcuno lo ha definito il nuovo Joyce, e a me tocca scuotere la testa sorridendo malignamente. Ho appena finito di assorbire - tra tante difficoltà - questo che, come apprendo, è il suo terzo romanzo. Il problema di Pynchon è che è difficilissimo leggerlo. Lui non si pone limiti e - sembra - ignora a bella posta le più elementari leggi di struttura di un romanzo. Là dove Anthony Burgess, anche quando lasciava libero spazio alla fantasia, riusciva a "sistemare" il tutto in modo da non tartassare mai i nervi del lettore (anzi: tutto era ben calibrato, della lunghezza giusta, e c'era un voluto autocontrollo anche nel linguaggio - vedi p. es. la Trilogia della Malesia), Pynchon va non solo oltre i limiti, ma persevera anche nelle sue sterminate disquisizioni fuori tema, trascinando il povero lettore nelle selvagge paludi della sua logorrea. Nondimeno, confesso che nel suo Arcobaleno della gravità mi ha colpito la meticolosità delle sue descrizioni dei paesaggi europei durante la Seconda Guerra Mondiale, oltre il modo in cui lui "innalza" i V-2 (l'arma di rappresaglia hitleriana) ad emblema del nuovo tipo di minaccia che incombe sul genere umano.
Nella sua discesa ad arco guidata dalla forza di gravità, il razzo infrange idealmente e materialmente il patto intercorso fra Dio e Noè dopo il diluvio, la promessa simbolizzata dall'arcobaleno che non vi sarebbe stata più distruzione sulla terra.
Il castigo inflitto agli uomini questa volta non sarà la morte fisica - o almeno non solo quella -, ma la "trasformazione silenziosa, neutrale, in macchine di indifferenza" che il razzo stesso rappresenta. In questo scenario (l'Inghilterra e la Germania stravolte dalle bombe, ma anche da strane esalazioni letali made by IG Metal) si muove il protagonista, il tenente americano Tyrone Slothrop, il quale, grazie a un condizionamento sessuale subito in età infantile, è in grado di individuare in anticipo i luoghi di caduta delle V-2. (!) Per questo suo "dono" da fenomeno ESP (Extra Sensorial Perception), Slothrop è tenuto sotto controllo e studiato dagli alleati. Da oggetto di indagine finisce però col trasformarsi in indagatore, mettendosi alla ricerca di un misterioso Razzo 00000. Mar mano che si avvicina a scoprire il segreto di questo suo Graal, si disintegra, compiendo così il destino, suo e del mondo, racchiuso nell'anagramma del suo nome: l'entropia.
L?arcobaleno della gravità si sviluppa di scena in scena come un film apocalittico, spaziando dalla Betlemme nell'anno zero di Cristo alla Los Angeles dell'èra Nixon. (Ma leggerlo non è una bella, lunga e piacevole passeggiata, come nel caso de I poteri delle tenebre e de Il Maestro e Margherita, per citare due romanzi moderni ambientati in più luoghi e in tempi diversi). Ad animare il romanzo di Pynchon è un cast di oltre quattrocento personaggi che recitano su una trama formata dai frammenti più svariati della cultura - dalla missilistica alla psicologia, dai fumetti all'esoterismo, dalla religione alla musica, in una ragnatela fitta di significati. Lettura difficilissima per chi è abituato a una trama o, comunque, a una storia con un inizio, una fine e un percorso ben riconoscibili.



Resumos Relacionados


- Fuori Da Un Evidente Destino

- Madame Bovary

- L'amante Del Demonio (the Daemon Lover)

- L'amante Del Demonio (the Daemon Lover)

- Il Codice Del Quattro



Passei.com.br | Portal da Programação | Biografias

FACEBOOK


PUBLICIDADE




encyclopedia